Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

E' quanto affermato il governatore della provincia di Kunar

Afghanistan: 64 civili assassinati da operazioni congiunte tra ISAF e forze afghane


Afghanistan: 64 civili assassinati da operazioni congiunte tra ISAF e forze afghane
20/02/2011, 10:02

Drammatica vicenda in Afghanistan, circa 64 civili avrebbero perso la vita a causa delle operazioni congiunte tra forze afghane e truppe straniere guidate dall'ONU.
Dei sessantaquattro civili morti, 20 erano donne, 29 ragazzi e bambini , e il resto uomini adulti.
"Sono stati uccisi da attacchi aerei e di terra nel distretto di Ghazi Abad", è quanto affermato da Fazlullah Wahidi, governatore della provincia di Kunar.
Secondo un portavoce dell'Isaf, che ha replicato al governatore della provincia di Kunar per non destabilizzare la situazione, è che l'ISAF starebbe vagliando informazioni di stampa su sette civili che potrebbero essere rimasti feriti durante le operazioni, ma non ha ancora notizie di morti.
Episodi di questo genere in Afghanistan e in altre zone di guerra non sono nuovi, molto spesso sono causati da raid aerei e incursioni notturne troppo avventate.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©