Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Afghanistan: almeno 60-70 i civili morti nel raid aereo della NATO


Afghanistan: almeno 60-70 i civili morti nel raid aereo della NATO
07/09/2009, 11:09

Secondo la Afghanistan Rights Monitor, una ONG che agisce ed opera in Afghanistan a favore delle vittime della guerra, sono almeno 60-70 i civili morti venerdì scorso in un raid aereo della NATO contro un presunto gruppo di talebani che si trovavano vicino a due cisterne di carburante rubate dai talebani nel corso della notte. Inizialmente la NATO aveva parlato di 56 talebani uccisi; dopo l'inchiesta, scattata dopo le critiche avanzate anche dal Presidente Karzai, i talebani uccisi sono diventati 54, con sei civili uccisi, tra cui due bambini. Ma sin dall'inizio la Polizia locale, che aveva verificato sul posto, aveva parlato di 90 morti, quasi tutti civili. E i dati di ARM confermano questa seconda ipotesi. Infatti gli armati non erano più di 10 o 15.
Probabilmente erano coloro che avevano effettuato il raid e che stavano cercando di impedire che la gente, attirata dalla possibilità di avere un po' di carburante, che in quel Paese è carissimo, per le proprie necessità. Ma le bombe degli aerei tedeschi hanno ucciso tutti indistintamente, provocando anche più di 100 feriti.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©