Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Un altro caso di bordello creato in una base militare

Afghanistan: almeno tre donne morte per stupro in una base Usa

Una è la figlia di un politico locale

Afghanistan: almeno tre donne morte per stupro in una base Usa
14/01/2011, 09:01

FARAH (AFGHANISTAN) - SI cerca di tenerlo nascosto, ma le testimonianze sono diverse. Secondo quanto riferisce l'Islamic Republic of Iran Broadcasting (cioè l'agenzia stampa internazionale iraniana), almeno tre donne sarebbero morte o ridotte in fin di vita, a causa dei numerosi stupri subiti in una base militare americana nei pressi di Farah. Anche qui, come in altre località, i soldati Usa hanno creato una sorta di prigione-bordello, dove vengono rinchiuse ragazze e donne rapite nei villaggi o nelle città circostanti e qui ripetutamente stuprate dai soldati in cerca di piacere.
La Polizia ha iniziato l'indagine dopo le numerose denunce e soprattutto dopo il ritrovamento del cadavere della figlia di un politico locale, anche lei uccisa dai ripetuti traumi subiti. Altre ragazze, in condizioni abbastanza disperate sarebbero in ospedali di Farah, dove i medici stanno facendo il possibile per salvarle.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©