Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Fuoco di mortaio contro un convoglio

Afghanistan: attacco contro soldati italiani, nessun ferito


Afghanistan: attacco contro soldati italiani, nessun ferito
01/09/2010, 15:09

HERAT (AFGHANISTAN) - Ancora una volta i soldati italiani in Afghanistan sono sotto il fuoco dei insorti afgani. Un convoglio, scortato dai soldati italiani, è stato bersagliato da colpi di mortaio mentre aveva lasciato da poco la città di Herat per raggiungere l'avamposto statunitense di Kush-i-Kuna. Pare che si fossero anche appostati alcuni talebani a bordo strada armati di razzi anticarro Rpg, ma anche in questo caso, nessuno dei proiettili ha colpito i mezzi del convoglio, che sono arrivati alla loro destinazione senza subire danni.
Eppure ufficialmente quella zona è una zona controllata dai soldati, così come lo sono tutte le zone intorno alle principali città afgane. Ma in effetti il controllo del territorio è pia illusione. Tutta la popolazione civile odia i soldati e, chi più chi meno, tutti sono disposti a dare una mano a segnalare gli spostamenti o a coprire gli attacchi che vengono scagliati

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©