Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Afghanistan: attentato contro il capo della Polizia, 12 morti


Afghanistan: attentato contro il capo della Polizia, 12 morti
03/08/2009, 10:08

Un attentato dinamitardo, che aveva come obiettivo il capo della Polizia del distretto di Enjeel, Khawja Muhammad Isa, è costato la vita a 12 persone e il ferimento di altre 26. L'esplosione è avvenuta ad Herat, in Afghanistan, questa mattina alle 8 (5.30 ora locale); probabilmente l'esplosivo era contenuto in un contenitore dei rifiuti ed è stato fatto esplodere con un telecomando. L'attentato è avvenuto però in un quartiere densamente popolato; sicchè la bomba non ha centrato solo Isa e la sua scorte, ma anche diversi passanti. Otto di essi, tra cui una donna e un bambino, secondo quanto riferito dalle autorità afgane, sono rimasti coinvolti nell'esplosione. Ma anche il capo della Polizia, che è rimasto seriamente ferito ed è stato trasportato in ospedale per le cure.
E' la dimostrazione che nè la presenza dell'esercito (Herat è una delle zone dove opera l'esercito italiano, ndr) nè le proposte di pace o di tregua del presidente Karzaj riescono ad ottenere risultati, perchè in quelle zone i talebani sono più forti che mai e sono ben supportati dalla popolazione che ormai non sopporta più di essere doiminata da eserciti stranieri.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©