Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

AFGHANISTAN: ENNESIMA STRAGE DI CIVILI DA PARTE DEGLI ESERCITI OCCIDENTALI


AFGHANISTAN: ENNESIMA STRAGE DI CIVILI DA PARTE DEGLI ESERCITI OCCIDENTALI
01/09/2008, 11:09

Secondo quando riferito alla Reuters da testimoni oculari, questa mattina almeno 70 civili sono morti in un raid aereo delle forze internazionali ad Helmand, nel sud dell'Afghanistan. Il governo afgano non ha confermato la notizia, come non l'ha confermato il comando USA. E sono passati solo 10 giorni da un'altra strage, effettuata il 22 agosto, da un altro raid aereo che aveva causato tra i civili 90 morti, tra cui 50 bambini. In quella occasione il governo di Karzai disse che intendeva rivalutare l'utilità della presenza delle forze occidentali.

Nel frattempo sono in corso a Kabul manifestazioni antioccidentali contro l'uccisione di quattro civili da parte dei militari USA. Infatti pare che un gruppo di soldati statunitensi abbiano ucciso, nel villaggio di Haidook, due giovani; dopo di che hanno fatto saltare la porta di una abitazione lì vicina, hanno ucciso due delle persone presenti (un uomo e una donna) e ne hanno portate via altre tre con la forza.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©