Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Afghanistan: i parà della Folgore si ritirano dalla valle di Musashi


Afghanistan: i parà della Folgore si ritirano dalla valle di Musashi
01/10/2009, 16:10

L'operazione è stata fatta nel massimo silenzio, di notte: i parà della Folgore hanno lasciato la valle di Musashi, una zona molto importante, strategicamente, in quanto controllandola si chiude una delle strade che portano a Kabul. Al posto degli italiani, resteranno 4000 poliziotti afgani, male armati e poco addestrati; e la cui fedeltà al governo Karzaj è tutta da verificare. Ma la posizione, militarmente parlando, è troppo esposta e pericolosa e quindi le nostre truppe sono state ritirate dalla posizione. Resteranno 15 soldati statunitensi, con compiti di istruttori; ma di fronte ad un attacco serio, ci sono seri rischi sulla resistenza che la polizia afgana potrà opporre.
Le truppe italiane sono state ritirate fino a Camp Invicta, la base militare di Kabul. Ma è un fermo solo transitorio: presto le unità italiane verranno concentrate nella zona di Herat, dove dovrebbero restare. Tra pochi mesi inoltre al posto della Brigata Folgore dovrebbe arrivare la Brigata Sassari.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©