Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

L'attentato rivendicato dai talebani

Afghanistan: kamikaze contro convoglio USA, 20 morti


Afghanistan: kamikaze contro convoglio USA, 20 morti
18/05/2010, 10:05

KABUL - Un attacco dei talebani contro un convoglio militare statunitense ha provocato nuove vittime in Afghanistan. L'attacco è avvenuto a Kabul, la capitale, dove un kamikaze, a bordo di un furgone carico di esplosivo, si è scagliato contro i mezzi militari. Non c'è un conteggio esatto delle vittime, ma si parla di una ventina id morti, tra cui almeno cinque soldati con bandiera a stelle e strisce e una dozzina di civili, passanti che sono stati travolti dalla tremenda onda d'urto o dalle schegge dell'esplosione. Inoltre ci sono decine di feriti, tra cui altri cinque soldati USA.
L'attacco è avvenuto all'interno della zona più protetta della capitale, quella vicino al Parlamento, ad alcuni Ministeri e ad uno dei pochi ospedali occidentali della zona. Nonostante questo, i talebani hanno potuto far passare un furgone carico di materiale esplosivo ed organizzare l'attentato. Questi gesti dimostrano con estrema chiarezza come il potere militare dei soldati occidentali sull'Afghanistan è sempre più eroso. I comunicati ufficiali riferiscono come l'attacco sia considerato una risposta alle azioni militari che l'esercito USA e i suoi alleati stanno effettuando nelle regioni dell'Helmand e verso Kandahar; ma un esercito non può avanzare se non ha le retrovie sgombre e sicure. Può solo distruggere una città, due o dieci, ma non ha ottenuto niente se non creare nuovi nemici.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©