Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Ci sono dubbi sulla versione rilasciata dall'esercito

Afghanistan: morto uno dei due soldati italiani feriti oggi


Afghanistan: morto uno dei due soldati italiani feriti oggi
17/09/2010, 18:09

HERAT (AFGHANISTAN) - Non ce l'ha fatta uno dei due soldati italiani feriti oggi. SI tratta del tenente Alessandro Romani, facente parte del Col Moschin, un reparto di incursori dell'esercito italiano. Che conferma il fatto che anche Romani era stato colpito alla spalla, ma il proiettile è stato deviato dalle ossa verso il basso e ha perforato il torace, rendendo la sua ferita mortale, secondo quanto hanno riferito le autorità militari.
CHe confermano il resto della dinamica dei fatti: il drone che individua quattro persone che hanno messo un dispositivo esplosivo lungo la strada che da Farah porta a Darlam, l'invio di tre elicotteri - un CH-47 per trasportare i soldati e due elicotteri d'attacco Mangusta - per catturare i quattro; la sparatoria all'arrivo degli elicotteri al covo dei fuggitivi e il ferimento dei soldati.
Tuttavia nella ricostruzione mancano molti dettagli, che fanno sospettare che non tutto sia stato detto. Per esempio, perchè mandare una squadra di soldati per catturare quattro persone? Meglio mandare solo i Mangusta, elicotteri d'attacco corazzati ed impenetrabili ai proiettili delle armi portatili. E poi che fine hanno fatto i quattro che si dovevano catturare? Non sono stati catturati più? E così via. Troppe domande, che non avranno mai una risposta, ma fanno sospettare che non sia stata detta tutta la verità

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©