Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

L'esplosione si è smorzata contro la corazzatura

Afghanistan: ordigno contro gli alpini, tutti illesi


Afghanistan: ordigno contro gli alpini, tutti illesi
18/06/2010, 10:06

HERAT (AFGHANISTAN) - Ancora una mina di costruzione artigianale esplosa contro i veicoli della nostra spedizione militare in Afghanistan. Si trattava di un convoglio formato da sei blindati Lince, che stavano andando verso Shindand, nella provincia di Herat. La mina è esplosa al passaggio del primo mezzo, ma la scarsa potenza dell'ordigno è lo spesso pianale antimine del mezzo hanno assorbito l'urto, evitando che i soldati italiani venissero feriti. Insomma, se la sono cavati con un po' di spavento quando il mezzo ha fatto un sobbalzo esageratamente alto.
I mezzi stavano andando ad un incontro con dei leader locali. Infatti, per cercare di porre un freno agli attacchi continui ed ininterrotti che gli eserciti occidentali stanno subendo e a cui non riescono ad opporre alcuna contromisura efficace, le truppe occidentali stanno avviando colloqui con i leader delle piccole tribù locali che finora hanno mantenuto una posizione di equa netralità e che loro vorrebbero cooptare per farsi aiutare. Resta da chiedersi perchè dovrebbero aiutare i sicuri perdenti di questa guerra per il dominio dell'Afghanistan.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©