Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

I loro nomi non verranno resi noti

Afghanistan: Per i soldati Usa nessun processo pubblico

I cinque rischiano di essere degradati

Afghanistan: Per i soldati Usa nessun processo pubblico
02/03/2012, 19:03

Come riferisce il Washington Post, citando fonti dell’esercito americano, nei confronti dei cinque soldati Usa coinvolti nella vicenda delle copie del Corano finite nell’inceneritore della base di Bagram in Afghanistan, non ci sarà nessun processo pubblico. Le stesse fonti hanno poi riferito che se i soldati dovessero affrontare una reprimenda, i loro nomi non verranno resi noti.
Alcuni di questi hanno riferito “Per i soldati sarà una cosa seria, potrebbero essere degradati, ma non ci sarà quel genere di processo pubblico che qui alcuni vorrebbero vedere”.”Hanno agito con negligenza, ma non c'era intenzione nelle loro azioni”.
Dopo l’accaduto violente proteste si sonoverificate nel paese. Il bilancio fatto raggiunge i 40 morti.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©