Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Anche gli Usa collaborano per uscire al più presto dal Paese

Afghanistan: procedono i colloqui di pace con i talebani


Afghanistan: procedono i colloqui di pace con i talebani
20/10/2010, 09:10

KABUL (AFGHANISTAN) - Secondo il Washington Post, continuano in Afghanistan i colloqui tra il governo afgano e i vertici dei talebani. Non si fanno nomi nell'articolo, ma sarebbero coinvolte alcune personalità di primissimo piano sia della Shura (Consiglio) di Quetta, il più importante gruppo di talebani, che fa capo al Mullah Omar, sia della Shura di Haqqani, considerata quella più estremista, che occupa la zona al confine col Pakistan. Un'azione che mira ad interrompere lo stillicidio di morti tra i soldati e tra i civili, a cui gli Usa collaborano volentieri. Tanto che non si sono fatti pregare nel garantire l'immunità agli emissari talebani ed hanno accompagnato anche alcuni di loro sul luogo dell'incontro con gli elicotteri. Dimostrando così che in realtà anche a loro interessa cessare questa guerra, a condizione di avere la possibilità di usare la zona al confine dell'Iran come base operativa.
D'altronde, i talebani stanno vincendo, ma finchè non andranno via i soldati americani, non hanno la forza per cacciarli con le armi. Quindi una soluzione diplomatica può andar bene, mentre si rafforzano e si preparano a combattere per mantenere il potere. In tutto questo, appare decisamente contraddittorio l'atteggiamento del governo italiano che ha di recente promesso agli americani di aumentare lo schieramento del nostro contingente di 1500 unità.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©