Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Proteste erano per il pastore che vuole bruciare il Corano

Afghanistan: soldato Usa uccide manifestante


Afghanistan: soldato Usa uccide manifestante
10/09/2010, 12:09

KABUL (AFGHANISTAN) - Come era prevedibile, il comportamento fanatico e dissennato del pastore Terry Jones, che l'11 settembre vuole bruciare i libri del Corano, sta cominciando a infiammare le folle. Altrettanto prevedibile è il fatto che una delle manifestazioni dove è stato sparso sangue è stato in Afghanistan, dove più stretto è il contatto tra musulmani e statunitensi.
E così, durante una manifestazione di protesta che si è tenuta davanti ad una base USA nel nord dell'Afghanistan, uno dei soldati ha fatto fuoco sui manifestanti che stavano lanciando pietre, uccidendone uno. Il comando Isaf ha negato l'episodio, affermando solo di essere a conoscenza della presenza di manifestazioni davanti ad alcune delle basi militari.
Intanto resta la preoccupazione anche per gli effetti diplomatici che l'iniziativa dio Jone procurerà, dato che Indonesia, Afghanistan e molti altri Paesi islamici con cui gli Usa intrattengono proficui rapporti di affari, hanno preannunciato reazioni a livello diplomatico, se il rogo del libro sacro dovese avvenire.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©