Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Afghanistan: un soldato italiano ucciso e tre feriti


Afghanistan: un soldato italiano ucciso e tre feriti
14/07/2009, 13:07

Nuovo attentato contro i soldati italiani in Afghanistan, e questa volta ci è scappato il morto. Sotto tiro ancora i soldati della Folgore: a 50 km. da Farah, un mezzo della brigata è passato sopra un ordigno esplosivo, che ha ferito gravemente il primo caporal maggiore Alessandro Di Lisio e ferito altri tre soldati, in maniera molto più lieve. Di Lisio è stato portato immediatamente in ospedale, ma ormai era troppo tardi.
Appena si è saputa la notizia, Palazzo Chigi ha emanato una nota, nella quale si dice: "Il presidente Berlusconi ha espresso il cordoglio suo personale e quello del governo, sottolineando al tempo stesso la necessità e l'importanza della missione di pace in Afghanistan per la stabilità di un'area strategica". Insomma, al di fuori del linguaggio diplomatico, è un bel chissenefrega.
Ma d'altronde era nell'aria che succedesse. I soldati italiani vengono attaccati quasi tutti i giorni in quella zona, sia con agguati di miliziani armati di fucili d'assalto sia con queste mine rudimentali. Finora ci era andata bene, anche se c'erano stati una decina di feriti, nell'ultimo mese. Ma la fortuna non poteva continuare in eterno.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©