Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Ahmadinejad: "L'Iran colpirà i suoi nemici"


Ahmadinejad: 'L'Iran colpirà i suoi nemici'
17/07/2009, 11:07

Nuove esternazioni contro l'Occidente da parte del Presidente iraniano Mahomud Ahmadinejad. Parlando a Mashadd, nella zona nord-orientale dell'Iran, ha accusato i Paesi occidentali di avere sobillato i tafferugli scoppiati all'interno del Paese in occasione delle recenti elezioni presidenziali. Ma - ha concluso il presidente iraniano - il Paese "li colpirà in faccia così duramente che non sapranno più dove sono".
Nel frattempo si temono nuovi tumulti, tra i sostenitori di Moussavi, che potranno vedere il loro leader - per la prima volta in pubblico - recitare la preghiera del venerdì (secondo la settimana islamica, il venerdì equivale alla nostra domenica, e quindi si fa alla funzione religiosa principale, esattamente come da noi si va a messa, ndr) a Teheran. Contemporaneamente, un altro oppositore di Ahmadinejad, l'ex presidente Akbar Hashemi Rafsanjani, terrà anche lui una funzione religiosa in un altra moschea di Teheran. C'è il timore di una "saldatura" tra le opposizioni che possano determinare altri scontri di piazza.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©