Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

AIDS A NEW YORK EVACUATO CENTRO DIALISI


AIDS A NEW YORK EVACUATO CENTRO DIALISI
18/09/2008, 09:09

E' allarme Aids ed Epatite a New York, dopo che un centro di dialisi nel Westside di Manhattan, vicino a Central Park, è stato evacuato a causa di almeno un paziente infettato. Le stime però potrebbero crescere, perché le vittime potrebbero addirittura essere centinaia. Il Life Care Dialysis Center era stato ispezionato la scorsa settimana dal Dipartimento della Sanità Americano per valutare la sicurezza delle strutture mediche.

Le pessime condizioni igieniche, le macchie di sangue sulle poltrone e sui macchinari per la dialisi, la mancanza di strumenti per disinfettare e aule sterili hanno fatto scattare immediatamente le procedure di sicurezza per le quali il centro è stato evacuato. Lo sgombero di un centro dialisi tra i più frequentati di New York da pazienti con problemi renali ha creato imbarazzo al Dipartimento sanitario americano, colpevole di averlo tenuto aperto per anni in condizioni igieniche precarie.

Mentre duecento persone sono state trasferite in altri ricoveri della città per continuare il trattamento di dialisi, è stato reso noto che ancora 657 pazienti devono essere sottoposti al test per verificare se sono stati contagiati da epatite B o C, oppure da Hiv. Il personale ha cercato di non seminare il panico tra gli ex pazienti che si recavano al centro dialisi per ricevere le trasfusioni che permettono ai reni di ricevere sangue, quando non funzionano bene.    

Sono stati diffusi numeri verdi attivi ventiquattro ore su ventiquattro per dare informazioni a tutti coloro che recentemente erano stati ricoverati nel Life Care Center. Le autorità sanitarie hanno inoltre emesso un comunicato secondo il quale tutti coloro che sono stati curati nel centro a partire dal Gennaio 2004 dovrebbero eseguire i test per verificare se sono stati contagiati.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©