Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

L'ha riferito al fratello

Alì Agca: "Emanuela Orlandi è viva e sta in Europa"


Alì Agca: 'Emanuela Orlandi è viva e sta in Europa'
02/02/2010, 12:02

TURCHIA - Scoop del quotidiano "La Repubblica", che ha riferito dell'incontro, avvenuto la settimana scorsa, tra Alì Agca, appena uscito di prigione, e Pietro Orlandi, fratello di Emanuela, la ragazza rapita del 1985 a Roma. Durante il colloquio, l'ex Lupo Grigio ha detto di essere sicuro che la Orlandi sia viva, "in una villa lussuosa in Francia o in Svizzera". Ha sconfessato le dichiarazioni di alcuni appartenenti alla Banda della Magliana, che hanno detto di avere ucciso la ragazza poco tempo dopo il suo rapimento, dicendo che si tratta di una menzogna assoluta. Inoltre ha dichiarato di sapere qual è l'organizzazione che ha rapito l'ormai donna (oggi Emanuela Orlandi ha 41 anni) e che aiuterà le autorità a contattarli per esigerne la liberazione, anche se è qualcosa che "al 50 per cento dipende da me, e al 50 per cento da loro. Perché loro temono che si possa scoprire qualcosa e hanno paura che una volta liberata possano essere individuati". Poi, sempre riguardo la Orlandi, ha aggiunto che "è chiusa in un certo ambiente, ma non è propriamente prigioniera".
Il problema è valutare quante delle cose dette da Agca sono credibili. Certo, se Emanuela Orlandi fosse ancora viva, sarebbe il rapimento più lungo di cui si è a conoscenza: 25 anni. E non è ancora finita.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©