Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

La diserzione sarebbe stata sventata

Al Arabiya ritratta: niente fuga per Al Sharaa da Damasco

Stamattina la notizia, seguita da smentite

Al Arabiya ritratta: niente fuga per Al Sharaa da Damasco
18/08/2012, 12:54

SIRIA - L'opposizione siriana del Cns, che stamane aveva annunciato la defezione del vicepresidente siriano Farouq Al-Sharaa, corregge il tiro. Dopo la smentita del regime di Damasco, sostiene che il tentativo del vice di Bashar el Assad di abbandonare il regime sia stato sventato e che ora si trovi agli arresti domiciliari. Lo ha dichiarato Marwan al-Rifai, "capo dell'ufficio legale del Cns", sempre alla rete Al Arabiya, che, per prima, stamane aveva dato la notizia della diserzione del piu' alto esponente sunnita del regime di Assad. 

LA NOTIZIA - La tv Al Arabiya aveva annunciato che il vicepresidente siriano Farouq al Sharaa aveva defezionato e si era rifugiato in Giordania. La fonte della notizia sarebbe stata il portavoce dell'Alto Consiglio Rivoluzionario del Libero Esercito Siriano, Luay al-Miqdad.

LA SMENTITA - "Il vicepresidente 
siriano Faruq al Sharaa è a Damasco e prosegue il suo lavoro", cosi' l'ufficio di Sharaa aveva smentito subito dopo, tramite un comunicato citato dalla tv al Manar del movimento sciita libanese Hezbollah, le notizie della diserzione del vicepresidente e della sua fuga da Damasco.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©