Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Domani i militari sapranno se potranno rientrare in Italia

Al vaglio della Corte suprema un permesso ai marò per votare

Richiesta avanzata dai legali in accordo con l'ambasciata

Al vaglio della Corte suprema un permesso ai marò per votare
18/02/2013, 18:18

NUOVA DELHI (INDIA) - Domani la Corte suprema indiana esaminerà la possibilità dei marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone di rientrare in Italia per le prossime elezioni politiche. La richiesta è stata presentata dagli avvocati dei due marò arrestati in India e accusati di omicidio volontario nei confronti di due pescatori, scambiati per pirati. La richiesta di rientro in Italia è stata presa in accordo con l'ambasciata italiana in India. Se verrà accordato il permesso, i due militari potranno trascorrere qualche giorno in famiglia. L'ultima licenza ottenuta dai due marò è avvenuta nel periodo natalizio. La notizia è stata riferita all'agenzia di stampa Adnkronos da parte di Diljeet Titus, l'avvocato che coordina la squadra dei legali che difendono i due marò italiani in India: "Domani alle 2, ora locale, ci sarà una prima udienza, durante la quale si potrebbe già sapere se verrà concesso il permesso oppure no. In alternativa, un esito definitivo si avrà tra un paio di giorni. Ma non vedo perché non debba essere concessa questa licenza".

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©