Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Al via le elezioni in Iran, Ahmadinejad favorito


Al via le elezioni in Iran, Ahmadinejad favorito
12/06/2009, 09:06

Sono iniziate questa mattina alle 8 ora locale (le 5.30 in Italia; ricordiamo che nei Paesi musulmani il giorno di riposo settimanale è di venerdì e non di domenica, ndr) le elezioni in Iran per scegliere il nuovo presidente al posto dell'uscente Mohammud Ahmadinejad. Oltre allo stesso Ahmadinejad, è in lista Mir-Hossein Mousavi, che si presenta come un sostenitore di un femminismo in Iran, per quanto molto ridotto. Più sullo sfondo, perchè con minori possibilità, Mahi Karroubi, più vicino alle posizioni intransigenti del clero. Ed infine l'ayatollah Kamenei, che però dovrebbe trovare simpatie solo tra i militari, e quindi avere una pericolosità relativa.
Ma la sorpresa più interessante è stata una campagna elettorale molto libera, considerando la normalità iraniana. La principale manifestazione di libertà sono stati i cortei notturni, che giravano per le città declamando poesie (gli iraniani sono molto bravi a farlo, cosa poco conosciuta da noi) di sostegno ai propri beniamini e di sfottò per gli altri. E tutto senza che la polizia intervenisse. Naturalmente non ci saranno rivoluzioni in merito, ma chissà che questo sprazzo non gli faccia apprezzare quello che possono conquistare.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©