Dal mondo / America

Commenta Stampa

Al Zawahiri: "Gli USA non sono cambiati con Obama"


Al Zawahiri: 'Gli USA non sono cambiati con Obama'
20/04/2009, 09:04

Nuovo messaggio di Ayman Al Zawahiri, considerato il numero 2 di Osama ben Laden al'interno di al Qaeda, ha fatto diffondere su Internet un nuovo messaggio, nel quale attacca nuovamente gli Stati Uniti, In particolare, afferma che "il nuovo presidente Obama non ha per nulla cambiato l'immagine dell'America nei confronti dei musulmani e degli oppressi.  L'America continua a uccidere i musulmani in Palestina, in Iraq e in Afghanistan; l'America ruba i loro averi, occupa le loro terre e sostiene il furto, la corruzione e i dirigenti-traditori nei loro Paesi. Di conseguenza il problema non è risolto. Sembra anzi deteriorarsi e peggiorare".
E la cosa triste è che in parte ha ragione. Infatti Barack Obama, concentrandosi sul pur grave problema finanziario che hanno gli Stati Uniti, sta completamente dimenticando le proprie promesse di ritirare i soldati dal Medio Oriente. E il rifiuto di far partecipare la propria delegazione alla conferenza ONU sui diritti umani solo perchè si fa presente che Israele viola i diritti umani dei palestinesi (cosa ovvia e visibile a chiunque visiti quelle terre, ndr) non fa altro che soffiare sul fuoco del fondamentalismo estremista islamico, zittendo ogni voce moderata.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©