Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Allarme Ue: antisemitismo in aumento in Europa


Allarme Ue: antisemitismo in aumento in Europa
02/03/2009, 14:03

Gli atti di antisemitismo nei Paesi europei sono aumentati in seguito all'inasprirsi del conflitto in Medio Oriente e della guerra a Gaza, secondo quanto emerge da un rapporto divulgato oggi dall'Agenzia per i diritti fondamentali dell'Ue (Fra), con sede a Vienna. L'agenzia rileva che l'incremento di episodi di antisemitismo - che vanno da aggressioni fisiche, atti di vandalismo, profanazioni e graffiti - costituiscono una "seria preoccupazione". La Fra precisa tuttavia che non si tratta di dati inconfutabili perché non esistono statistiche coerenti in tutti gli stati Ue e che alcuni di essi non fanno neanche rilevamenti specifici sull'antisemitismo. I dati a disposizione dell'agenzia, provenienti sia dai governi che da organizzazioni non governative, sono quelli dei 19 paesi membri. Stando allo studio, sembra esserci una relazione fra l'aumento dell'antisemitismo nell'Ue e la situazione in Medio Oriente, e c'è stato inoltre uno slittamento del profilo degli autori dagli estremisti skinhead a giovani musulmani delusi, immigrati, nordafricani e attivisti no global.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©