Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

All'Europarlamento si voterà sul "caso Italia"


All'Europarlamento si voterà sul 'caso Italia'
08/10/2009, 09:10

Giovedì 15 ottobre, all'Europarlamento si parlerà della libertà di stampa in Italia e dell'anomalia attuale che vive l'Italia, di diritti sempre più compressi. La settimana successiva, il 21 o il 22 ottobre, si voterà anche una risoluzione in proposito. E' questo il sunto di due votazioni, avvenute ieri a Strasburgo, e che hanno visto il PPE - istigato dal PdL - contro il resto dell'assemblea: la prima chiedeva l'estromissione dell'argomento dall'ordine del giorno di giovedì prossimo, ed è stata sconfitta con 268 voti favorevoli, 284 contrari e 18 astenuti; la seconda chiedeva di non votare alcuna risoluzione, ed è stata respinta con 286 voti a favore, 293 contrari e 18 astenuti.
La reazione del PdL, a questa iniziativa dell'Italia dei Valori, presentatrice della mozione di discussione, è stata veemente e verbalmente violenta, al grido di "Siete anti-italiani"; ma il fatto che abbiano votato contro anche gli esponenti dei partiti della sinistra europea, dimostra che il problema è sentito anche all'estero. Ed è poco credibile che, come dice il Giornale della famiglia Berlusconi, questo fatto sia motivato dal fatto che il capogruppo di quel partito è quel Martin Schultz che Berlusconi insultò nel 2003 dandogli del kapò.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©