Dal mondo / America

Commenta Stampa

Nell'ultima intervista accuse false contro i magistrati

Amanda Knox alla Cnn continua ad insultare l'Italia


Amanda Knox alla Cnn continua ad insultare l'Italia
07/05/2013, 10:25

SEATTLE (USA) - Continuano le interviste di Amanda Knox contro l'Italia e gli italiani. L'ultima alla Cnn, nella quale se la prende con i magistrati italiani: "E' incredibile che malgrado l'assoluta mancanza di alcuna prova che dimostri il mio coinvolgimento con l'assassinio, io debba essere ancora sotto giudizio sulla base di aspettative definite non realistiche e non ragionevoli su come una giovane donna avrebbe dovuto reagire a una quella situazione orribile. Nessuno sa come chi mi accusa avrebbe reagito a una situazione così drammatica,se solo fosse capitata a loro". E poi: "Non ci sono prove contro di me, non ero presente alla scena del delitto. Nessuno mi ha mai accusato di aver preso parte a attività sessuali deviate. Nessuna delle mie campagne di camera, nessuno dei miei amici, nessuna delle persone che conobbi là. Tutto ciò e solamente venuto fuori dagli inquirenti e dall'accusa". In realtà di prove ce ne sono tante. Negli Usa con un decimo delle prove che ci sono contro di lei, tantissima gente è stata condannata a morte. Ma si sa, negli Usa la giustizia colpisce solo chi è povero; e la Knox procviene da una famiglia molto ricca, quindi è esente dalle indagini della polizia statunitense. 
Ma nella sua intervista se la prende anche con gli italiani: "In Italia la gente pensa che io sia arrogante, visto che sto qui, negli Stati Uniti, a presentare un libro e difendermi. Trovo tutto ciò prima di tutto incredibilmente ingiusto, perchè ho il diritto di difendere me stessa. E poi nessuno può chiedermi di stare zitta. Allo stesso tempo però voglio provare agli italiani che a me interessa cosa sta succedendo". 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©