Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

La prima approvazione della House of Commons

Anche Londra dice sì alle nozze gay


Anche Londra dice sì alle nozze gay
06/02/2013, 09:01

LONDRA (INGHILTERRA) - Dopo la Francia, tocca all'Inghilterra dare il suo Ok alle nozze gay. E ieri è stato il primo passo, con l'approvazione della legge - proposta dal governo - da parte della House of Commons (la Camera bassa): 400 voti favorevoli e 175 contrari. Si è trattato di un voto trasversale: Tories e Labour Party si sono spaccati, ed entrambi hanno avuto chi ha votato a favore e chi contro. 
In Inghilterra già da tempo esiste la "civil partnership", che consente alla coppia - omosessuale o eterosessuale che sia - di avere molti diritti simili al matrimonio. Adesso, quando l'iter verrà completato (serve l'approvazione della Camera alta, la House of Lords, e poi un nuovo passaggio alla House of Commons), la legge permetterà ai gay di sposarsi civilmente o con rito religioso - laddove la religione lo permetta - sia in Inghilterra che nel Galles.
Nelle dichiarazioni rilasciate, lo stesso premier David Cameron e tre ministri hanno sostenuto la legge, spiegando: "Non perchè non siamo conservatori, ma proprio prchè lo siamo. E siamo vicini ai cittadini che chiedono questo cambiamento".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©