Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

ANNO NUOVO, BIRRA SPAZIALE NUOVA


ANNO NUOVO, BIRRA SPAZIALE NUOVA
02/12/2008, 12:12

Per tradizione, in Giappone a Capodanno si fanno due cose: si vanno ad ascoltare i 108 rintocchi purificatori della campana dei templi buddisti e si aspetta l'alba seduti a bere sakè e a mangiare dei dolci a base di riso. Ma 30 fortunatissime coppie - già estratte a sorte - il primo gennaio del 2009 festeggeranno l'anno nuovo bevendo una birra specialissima: infatti è stata prodotta con orzo, i cui semi sono stati coltivati sulla Stazione Spaziale Internazionale. Si tratta di un esperimento condotto dall'Accademia delle Scienze nipponica in collaborazione con l'Università di Okayama. Certo la produzione è stata inferiore al previsto (100 litri di birra al posto dei 630 preventivati) ma la "Sapporo Space Barley" - questa la marca della birra, non in vendita - potrà presto dimostrare se è migliore di quella prodotta sulla Terra.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©