Dal mondo / Australia

Commenta Stampa

Un elicottero cinese ha trasferito i passeggeri

Antartide, salvi i passeggeri della nave russa bloccata nel ghiaccio

L'equipaggio resta a bordo

Antartide, salvi i passeggeri della nave russa bloccata nel ghiaccio
02/01/2014, 18:16

ANTARTIDE - E’ stata portata a termine l’operazione di salvataggio iniziata stamattina delle 74 persone – 52 passeggeri e 22 uomini dell’equipaggio – che si trovavano a bordo dell’Akademik Shokalkiy, la nave russa che dalla vigilia di Natale era rimasta intrappolata nei ghiacci dell’Antartide, costringendo i suoi passeggeri ad una lunga permanenza a bordo, durata fino ad oggi.

Nei giorni scorsi tre navi, francese, cinese ed australiana, avevano provato a mettere in salvo i passeggeri della nave intrappolata in Antartide, senza riuscire ad avvicinarsi all’imbarcazione, che ha dunque ospitato i suoi passeggeri anche la notte di San Silvestro. Poi stamattina l’elicottero cinese della nave rompighiaccio Xue Long ha raggiunto la nave russa e, facendo lo stesso tragitto 7 volte, non potendo trasportare i passeggeri tutti insieme e con essi anche i loro bagagli e gli equipaggiamenti, ha tratto in salvo le persone che erano rimaste bloccate in Antartide. L’elicottero cinese, infatti, ha fatto la spola tra la nave russa e un blocco di ghiaccio da cui i passeggeri, poi, con una piccola barca, sono stati trasportati su una rompighiaccio australiana. Sono rimasti a bordo dell’imbarcazione, invece, i membri dell’equipaggio, che non corrono alcun rischio e devono solo aspettare che il ghiaccio si rompa per farsi strada in mare aperto.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©