Dal mondo / Estremo Oriente

Commenta Stampa

Arabia Saudita, Australiano condannato a 500 frustate per blasfemia


Arabia Saudita, Australiano condannato a 500 frustate per blasfemia
07/12/2011, 10:12

Un uomo australiano di 45, di confessione sciita, è stato accusato di aver insultato i compagni del Profeta Maometto, mentre era impegnato nello 'hajj', l'annuale pellegrinaggio sui luoghi sacri dell'Islam, che ogni buon musulmano deve compiere almeno una volta nella vita. E' stato condannato cosi a 500 frustate e ad un anno di prigione per blasfemia. Il dipartimento degli Affari esteri australiano ha detto di essere molto preoccupato per la salute dell'uomo, che secondo i media si chiama Mansor Almaribe, ed è padre di cinque figli. Il dipartimento degli Affari esteri australiano ha detto di essere molto preoccupato per la salute dell'uomo, che secondo i media si chiama Mansor Almaribe, ed è padre di cinque figli. Alla tv australiana uno dei figli dell'uomo, Mohammed Almaribe, ha detto di essere preoccupato per la salute del padre, che ha problemi alla schiena, e di temere che non sopravviva neanche a 50 colpi.

Commenta Stampa
di Maurizio Abbruzzese Saccardi
Riproduzione riservata ©