Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Una fatwa autorizza ad agire contro le maggiori di 14 anni

Arabia Saudita: i "ribelli" siriani autorizzati allo stupro di massa


Arabia Saudita: i 'ribelli' siriani autorizzati allo stupro di massa
01/01/2013, 16:56

DAMASCO (SIRIA) - Secon do quanto riferisce la TV iraniana in lingua inglese Press TV, Sheikh Mohammed al-Arifi - uno dei più conosciuti imam islamici dell'Arabia Saudita - ha lanciato una fatwa che riguarda i "militanti stranieri in Siria" (eufemismo per indicare i mercenari che compongono il cosiddetto "Esercito libero siriano"): essi sono autorizzati a contrarre "matrimoni temporanei", al solo fine di soddisfare i propri desideri sessuali, con le donne siriane di età maggiore di 14 anni. Appare chiaro che questa definizione di "matrimoni temporanei" stride pesantemente col resto della fatwa. In pratica, è una autorizzazione per i mercenari a stuprare le donne siriane che dovessero catturare, come se fossero bottino di guerra. Nella stessa fatwa viene garantito il "paradiso eterno" alle donne che dovessero essere vittime di questi "matrimoni temporanei". 
Da notare che Mohammed al-Arifi è da tempo uno dei sostenitori della guerra scatenata contro il governo di Assad ed uno dei principali finanziatori della stessa guerra, a parte il Qatar. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©