Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Può sembrare poco, ma non lo è per i sauditi

Arabia Saudita: il re fotografato con donne senza velo


Arabia Saudita: il re fotografato con donne senza velo
03/05/2010, 13:05

RIHAD (ARABIA SAUDITA) - L'argomento principale di discussione di questi giorni, in Arabia Saudita è una foto, scattata pochi giorni fa in un'occasione pubblica e mostrata da molti giornali. Si vede il re saudita Abdullah e il principe ereditario Sultan Bin Abdel Aziz fotografati insieme ad una ventina di donne sorridenti. Qualcuno potrà dire: "E allora?". E allora siamo in Arabia Saudita, dove quasi il 90% delle donne usa il niqab o il chador, due veli che coprono gran parte del viso (il niqab lascia scoperti solo gli occhi, il chador copre dal naso in giù). Ed è la prima volta che un segnale così preciso e così deciso arriva dalla famiglia reale, cioè la massima autorità saudita. Basti pensare che finora, quando venivano riprese immagini ai ricevimenti con delegazioni straniere, le donne venivano riprese di spalle, se non avevano il volto coperto. Ed invece adesso questa foto, che spiazza gli esperti e non poco.
Ma non è l'unica cosa su cui gli Abdullah stanno intervenendo. Per esempio stanno discutendo anche di come modificare la legge per permettere alle donne di guidare; hanno aperto la prima università mista, per permettere alle donne di diventare avvocati. Ed un iman saudita, tradizionalista, è stato licenziato per avere criticato questa ultima iniziativa.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©