Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Lui ha intentato causa per avere indietro la dote pagata

Arabia Saudita: sposa 15enne scappa dal marito 90enne


Arabia Saudita: sposa 15enne scappa dal marito 90enne
08/01/2013, 15:25

ARABIA SAUDITA - La vicenda è quasi una norma, per le ragazze in Arabia Saudita: una quindicenne viene data in sposa ad un 90enne in cambio di 17 mila dollari. Ma la prima notte di nozze lei, spaventata, si chiude nella stanza da letto, bloccando l'accesso al marito. Due giorni dopo lei torna a casa dai suoi genitori. Fino a pochi anni fa, sarebbero stati gli stessi genitori a prenderla e ad accompagnarla a casa del marito 90enne. Ma oggi c'è Internet anche in Arabia Saudita. E così la notizia si è rapidamente diffusa e altrettanto rapidamente ha sollevato una ondata di indignazione, che dà forza a quelle Ong che, all'interno del Paese, chiedono una legge che fissi la maggiore età per sposarsi. 
Infatti, in alcuni Paesi islamici - come Pakistan, Arabia Saudita e Afghanistan - travisando un pezzo del Corano in cui si racconta che Maometto ebbe una moglie di 9 anni (ma si salta il fatto, specificato nello stesso Corano, che i due rimasero separati finchè lei non ebbe compiuto la maggiore età e solo allora i due andarono a vivere insieme come marito e moglie), non viene fissata alcuna età minima per il matrimonio delle donne. Così accade che bambine anche di 8-9 anni - ed anche di età inferiori - vengano date in matrimonio ad uomini molto più anziani di loro. Con le conseguenze che si possono facilmente immaginare: in Afghanistan, da quando è arrivato l'esercito americano, ogni anno sono centinaia le bambine che muoiono per emoraggie o per infezioni dopo la prima notte di nozze. Si giustifica questo comportamento con il richiamo a prassi e tradizioni; ma Facebook e Twitter stanno rovesciando la situazione. Almeno in Arabia Saudita, dove i social network stanno assumendo una importanza sempre maggiore. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©