Dal mondo / America

Commenta Stampa

La tragedia a Rosario: la causa è una fuga di gas.

Argentina, 12 morti nell'esplosione di un palazzo


Argentina, 12 morti nell'esplosione di un palazzo
07/08/2013, 11:56

ROSARIO (Argentina) - Tragico incidente in Argentina. Un'esplosione ha distrutto un palazzo di nove piani. Il drammatico episodio è avvenuto nel centro di Rosario, città situata a circa 300 km a nordovest di Buenos Aires. L'esplosione, violentissima, è stata avvertita a diversi chilometri di distanza, ed è stata causata da una fuga di gas nel sottosuolo dell'edificio. Quasi sessanta appartamenti sono rimasti coinvolti nel crollo. I danni provocati dalla violenta onda d'uro sono ingenti e hanno colpito il territorio adiacenti coprendo un raggio di 300 metri. Scattato l'allarme, sono partiti i soccorsi con i vigili del fuoco e e gli uomini delle forze della sicurezza locale impegnati per tutta la notte alla ricerca dei dispersi, sotto le macerie dello stabile. Graciela Arugelis, procuratore responsabile delle indagine, ha affermato che i vicini avevano nei giorni scorsi denunciato una fuga di gas. Infatti il 24 luglio, la società responsabile del servizio di gas nella zona, aveva inviato un tecnico per le dovute verifiche. L'uomo - continua il procuratore - è stato fermato. Secondo la ricostruzione effettuata da altre fonti, un altro impiegato della società che nei momenti precedenti all'esplosione stava lavorando nel palazzo si è consegnato alla polizia. I feriti sono stati portati in diversi ospedali della città. La solidarietà non tarda ad arrivare, con il campione Leo Messi, originario proprio di Rosario, che si è dichiarato "a disposizione delle autorità" cittadine per fornire un aiuto con l'impegno della sua fondazione.

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©