Dal mondo / America

Commenta Stampa

Svolta nella vicenda del magistrato Nisman

Argentina: il giudice morto voleva arrestare la Kirchner


Il giudice morto: suicidio o omicidio?
Il giudice morto: suicidio o omicidio?
04/02/2015, 10:31

BUENOS AIRES (ARGENTINA) - C'è una novità, nella vicenda del giudice Alberto Nisman, morto in circostanze sospette: è stata trovata una bozza del mandato di arresto che il giudice stava redigendo contro la presidente Cristina Kirchner. L'accusa è di favoreggiamento, per aver aiutato i responsabili - che si presume fossero iraniani - di una strage avvenuta nel 1994 in un centro ebraico: 85 persone vennero uccise da una autobomba. 

Questo accentua i sospetti di una morte del giudice provocata da qualcuno. Mentre al contrario un altro fatto li riduce: gli investigatori hanno esaminato il fascicolo che dovrebbe sostenere l'accusa contro la Presidente. All'interno qualche testimonianza, qualche articolo di giornale, ma niente di solido. Insomma, solo qualche indizio che - secondo gli esperti che ne hanno parlato sui giornali argentini - difficilmente avrebbe portato ad una condanna o anche solo al processo. 

intanto, restano le ombre sulla morte di Nisman. L'esame della casa del giudice non ha portato a trovare tracce di altre persone. Tutto il Dna trovato è del giudice. Inoltre la telecamera che inquadra l'interno dell'ascensore necessario per raggiungere la casa del giudice non funzionava; quindi è impossibile sapere se sia entrato qualcuno o meno. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©