Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Intercettati dalla nave scorta a nord delle Seyecelles

Arrembaggio alla Melody, catturati nove pirati


Arrembaggio alla Melody, catturati nove pirati
28/04/2009, 22:04

Sono stati catturati nove pirati, sospettati di far parte del gruppo che, nella notte tra sabato e domenica scorsi, attaccò la nave da crociera Msc Melody tentando un arrembaggio. La nave, dopo l’accaduto, è stata affiancata da una imbarcazione spagnola da guerra che l’ha scortata per il proseguimento del viaggio nelle acque somale. Il ministro della Difesa spagnolo ha reso noto che ieri sera i militari hanno intercettato nove pirati e sono riusciti a bloccarli.

Poco dopo il tentativo di arrembaggio il leader dei pirati, Mohammed Muse, era stato raggiunto telefonicamente da France Presse ed aveva parlato di uno “sfortunato tentativo”, di problemi tecnici che avevano impedito quel salto di qualità che avevano provato cercando di impadronirsi di una nave da crociera che trasportava 1500 persone.

“Sapevamo bene che la cattura di un'imbarcazione così grande avrebbe rappresentato una nuova tappa per la pirateria al largo delle coste somale, - aveva detto Muse, - ma sfortunatamente loro hanno utilizzato delle buone tecniche e non siamo potuti montare a bordo». Infatti l’equipaggio della Melody aveva saputo resistere efficacemente all’assalto. Il personale della sicurezza, agenti israeliani altamente addestrati, avevano risposto al fuoco impedendo ai pirati di salire a bordo della nave e scacciandolo poi con gli idranti; il capitano della Melody Ciro Pinto, con invidiabile sangue freddo, aveva invece manovrato l’imbarcazione in modo da evitare che gli assaltatori potessero mettersi in scia e da seminarli.

Le sventagliate di kalashnikov hanno provocato soltanto lievi danni alla Melody: una scialuppa di salvataggio colpita, alcuni buchi sullo scafo e qualche vetrata rotta. Non sono stati registrati feriti, fatta eccezione per alcuni passeggeri che sono scivolati tornando in cabina durante le concitate fasi dell’arrembaggio. La nave italiana - che era partita il 17 aprile da Durban - sarà a Napoli il 7 maggio, con tappa nel porto di Napoli e sbarco a Genova il giorno successivo.

In conseguenza all’assalto si era deciso di far scortare la Melody da una nave da guerra spagnola che si trovava in zona. Evidentemente i pirati avevano deciso nuovamente di solcare quelle acque, probabilmente intenzionati ad un altro assalto o alla ricerca di un’altra imbarcazione da bloccare, ma questa volta hanno dovuto fare i conti con i militari della Numancia, che li hanno intercettati a nord delle coste delle Seycelles.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©