Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

ARRESTATO LAURENT NKUNDA


ARRESTATO LAURENT NKUNDA
23/01/2009, 09:01

"Il comando militare unificato ... informa che l'ex generale Laurent Nkunda, è stato arrestato martedì 22 gennaio alle ore 22:30, mentre fuggiva entro il territorio del Ruanda, dopo aver resistito alle nostre truppe con tre battaglioni".

Con questa nota le forze armate congolesi e ruandesi annunciano questa mattina l'arresto di Laurent Nkunda, leader della milizia tutsi del Congresso Nazionale per la Difesa del Popolo (Cndp), attiva nella regione congolese del Nord Kivu. L'operazione militare congiunta era composta da 3500 soldati ruandesi, entrati in territorio congolese per aiutare le truppe locali a disarmare i ribelli hutu dell'Fdlr. Nel corso dell'operazione, le milizie di Nkunda sono penetrate in territorio ruandese, dove poi è avvenuto l'arresto. Il leader tutsi si trova ora detenuto in Ruanda, ma ci si aspetta che venga presto consegnato alle autorità congolesi.

Lo scorso agosto le milizie del Cndp avevano lanciato una massiccia offensiva contro quelle dell'Fdlr, provocando lo sfollamento di oltre 250mila persone nella regione del nord Kivu e suscitando timori che potesse scoppiare un nuovo conflitto regionale. Nkunda e la sua milizia sostengono di proteggere la popolazione tutsi dalle milizie hutu ruandesi che trovano rifugio in territorio del Congo e che, a dispetto delle promesse, il governo di Kinshasa non è mai stato in grado di fermare. Le milizie di Nkunda sono però accusate di essere funzionali agli interessi ruandesi, e si sono rese responsabili di numerosi crimini contro l'umanità: omicidi, torture, stupri e saccheggi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©