Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

E’ quanto riferisce l’ambasciatore di Quito

Assange è malato, si chiede salvacondotto per le cure


Assange è malato, si chiede salvacondotto per le cure
29/11/2012, 09:32

LONDRA – Ancora problemi per il fondatore WikiLeaks, Julian Assange.
Secondo quanto riferisce l'ambasciatore di Quito, dalla Corte di San Giacomo, Ana Alan, le condizioni di salute di Assange sono molto preoccupanti e rischiano seriamente di aggravarsi.
Sembra che a compromettere il suo stato di salute sia un’infezione cronica al polmone, Assange necessita del salvacondotto per ottenere cure specifiche in ospedale.
Nonostante l'Ecuador lo stia assistendo e stia assicurando le terapie e le visite mediche essenziali per arginare l’infezione, la situazione rischia di degenerare.
A tal proposito, il ministro degli Esteri ecuadoriano, Ricardo Patino, ha commentato la faccenda contro i provvedimenti presi dalla Gran Bretagna: “La salute di Julian Assange sta cominciando certamente a minarsi come conseguenza del rifiuto del governo britannico di offrire un salvacondotto. E questo è gravissimo”.
Assange, dalla metà di giugno nell'ambasciata ecuadoregna londinese per sottrarsi all'estradizione per l’accusa di duplice stupro in Svezia, combatte adesso contro la malattia e contro il timore di misure legali altamente restrittive, quale la pena di morte.
Infatti, qualora si decidesse il suo trasferimento, per coloro i quali sono incriminati di spionaggio la legge statunitense prevede la pena capitale.

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©