Dal mondo / America

Commenta Stampa

La donna rischia fino ad un anno di carcere

Assume spogliarelliste per il compleanno del figlio. Arrestata


Assume spogliarelliste per il compleanno del figlio. Arrestata
20/02/2013, 21:52

Voleva che il sedicesimo compleanno del figlio fosse memorabile e, in qualche modo, è stato così. Una storia alquanto allucinante quella che viene  dal villaggio South Glens Falls,  New York. Una giovane madre per rendere incredibile il compleanno del figlio, ancora minorenne, ha pensato bene di invitare due spogliarelliste per, come dire, animare la festa organizzata in un bowling. Ma qualcosa non è andato come previsto: lunedì scorso  la donna è stata arrestata con cinque capi d’accusa.
E così, Judy H. Viger, 33 anni, rischia fino a un anno di prigione per aver messo in pericolo lo stato psicofisico e morale di un ragazzo al di sotto di 17 anni. La festa a sorpresa si è svolta il 3 novembre, giorno del 16° compleanno del figlio. C’erano due ballerine esotiche il cui unico abbigliamento era costituito da un paio di infradito, un minuscolo perizoma e un reggiseno, questo di fronte a ragazzi di 14 anni. Le due intrattenitrici, hanno anche eseguito la lap dance sugli adolescenti presenti ai festeggiamenti.
Come se non fosse già abbastanza scandaloso, le foto sono state messe su un social network.
In una fotografia, una “danzatrice” esotica è raffigurata con la testa di un ragazzo adolescente tra il suo seno ed è stata scattata all’interno del locale da un cliente sul proprio telefono cellulare con fotocamera. Una seconda foto mostra l’altra donna poco vestita che sta eseguendo una ‘lap dance’ su una ragazzina. Ben 80 persone sono state interrogate dalla polizia che ha, inoltre, avviato un’indagine per scoprire cosa è realmente successo al Bowling Alley quella sera, dopo che le foto sono state pubblicate su siti di social networking da parte di amici e parenti del ragazzo presenti al compleanno.
Secondo quanto riferito dal Glens Falls Post-Star, anche le mamme dei ragazzini che avevano partecipato alla festa avevano contattato la polizia, dopo aver ascoltato i racconti dei propri figli Il procuratore distrettuale della Contea di Saratoga ha dichiarato: “Cos’altro sia accaduto oltre questo, ancora non lo sappiamo, come non sappiamo se ci siano stati atti sessuali“. La mamma dovrà comparire in tribunale il 7 marzo prossimo, per lei potrebbe profilarsi anche un’ulteriore accusa di abusi sessuali se dovesse emergere che durante la festa sia accaduto qualcosa di intimo tra i ragazzi presenti e le ballerine.
Quanto al proprietario del bowling potrebbe essergli revocata la licenza per gli alcolici se salta fuori che era consapevole del fatto che ci sarebbero state le spogliarelliste o se si scopre che sono stati serviti alcolici ai minori presenti.

 

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©