Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

ATENE: CONTINUA LA RIVOLTA ANARCHICA, AGENTE ACCUSATO DI OMICIDIO


ATENE: CONTINUA LA RIVOLTA ANARCHICA, AGENTE ACCUSATO DI OMICIDIO
07/12/2008, 16:12

Nuovi disordini nel centro di Atene, ma anche a Salonicco e Patrasso. La polizia è intervenuta contro gruppi di giovani, verosimilmente anarchici, che compivano azioni distruttive con bombe incendiarie. Gli incidenti sono avvenuti mentre alcune migliaia di persone convocate dall’opposizIone di sinistra marciano al centro della capitale per protesta contro la morte di un giovane ucciso da un proiettile della polizia ad Atene.

L'agente che ha sparato contro il giovane radicale, quindici anni, è stato arrestato e accusato di omicidio volontario.

Ad Atene i radicali anarchici che stanno provocando gli incidenti sono diverse centinaia, ed hanno costretto la polizia ad intervenire impedendo alla dimostrazione di seguire il tracciato precedentemente stabilito che dal Politecnico doveva portarla verso la direzione di polizia. I manifestanti stanno tuttavia ancora cercando di raggiungere l'obiettivo per le vie secondarie. In alcune strade le vetrine di negozi e di agenzie bancarie sono state infrante a colpi di spranga. Manifestazioni contro la morte del giovane ad Atene si stanno svolgendo anche a Salonicco, seconda città della Grecia, e a Patrasso dove ci sono stati incidenti provocati da elementi radicali. I media riferiscono che gruppi di giovani hanno lanciato bottiglie incendiarie contro i poliziotti e hanno appiccato il fuoco a decine di esercizi commerciali.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©