Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

I talebani hanno rivendicato l'attentato

Attacco a Kabul dopo la visita di Obama: 6 morti e 17 feriti

L'autobomba è esplosa davanti a un residence per diplomatici

Attacco a Kabul dopo la visita di Obama: 6 morti e 17 feriti
02/05/2012, 09:05

KABUL (AFGHANISTAN) Un attacco che ha l'acre odore della vendetta, una strenua ritorsione contro l'invasore. Stamattina si sono avvertite diverse esplosioni nel centro di Kabul, poche ore dopo la partenza del presidente americano Barack Obama, atterrato ieri a sorpresa in Afghanistan, a un anno esatto dall'uccisione di Osama Bin Laden. L'attacco di stamane è avvenuto sul Jalalabad road, dove si trovano diverse basi militari straniere ed è stato subito rivendicato dai talebani con un messaggio inviato alla France Presse: "Oggi un combattente devoto ha condotto con un'auto un attacco suicida contro una base militare straniera a Kabul, seguito da altri combattenti che sono entrati nella base". Secondo quanto ha riferito la tv satellitare Al-Arabiya, i talebani sostengono di aver agito "in risposta alla visita di Obama e al patto strategico firmato con Karzai".
Un'autobomba è esplosa contro Village Green, una pensione che solitamente ospita impiegati e diplomatici dell'Unione europea e delle Nazioni unite. Nella deflagrazione sono morti cinque civili afgani e una guardia, di cui ancora non si conosce la nazionalità. Poi si sono udite almeno altre due esplosioni all'interno del compound. Nell'attentato sono rimaste ferite anche 17 persone, tra cui bambini. L'ambasciata americana, poco distante, ha fatto suonare le sirene d'allarme e invitato il personale a mettersi al riparo e allontanarsi dalle finestre. "Le forze di sicurezza afghane hanno risposto rapidamente e con efficacia per contenere l'attacco e uccidere gli assalitori" ha spiegato in un comunicato il generale tedesco Cartsen Jacobson, portavoce dell'Isaaf, la Forza internazionale di assistenza alla sicurezza sotto il comando della Nato. Il capo della polizia di Kabul Ayoub Salanghi ha detto che nell'attacco di stamane sono stati coinvolti più kamikaze, che indossavano un burqa. "E' stato un altro attacco disperato dei talebani, ma anche un'altra prestazione notevole delle forze di sicurezza afghane" ha detto il generale Jacobson.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©