Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Attacco alla squadra del Togo. Tre morti e ritiro dalla Coppa d'Africa


Attacco alla squadra del Togo. Tre morti e ritiro dalla Coppa d'Africa
09/01/2010, 15:01

Ha subito un attacco armato, ieri, il pullman della nazionale di Togo, diretto in Angola per l’inizio della Coppa d’Africa in programma domani. Il bilancio è di tre morti. Si tratta dell’autista, il vice allenatore e l’addetto stampa. A quanto si è appreso, l’addetto stampa Stanislas Ocloo e il vice allenatore Abalo Amelete sono morti questa mattina. Ci sono ancora versioni contrastanti, invece, riguardo il bilancio delle vittime.

Intanto la Coppa d’Africa prenderà regolarmente avvio domani nonostante questi importanti avvenimenti. Il comitato organizzatore angolano (Cocan) ha innescato una polemica, ritenendo in parte responsabile dell'accaduto la federazione togolese. «Il Togo è stata l’unica squadra a non informare il Cocan del suo arrivo in pullman” – ha dichiarato Virgilio Santos, membro del Cocan – “le regole sono chiare, nessuno doveva viaggiare in pullman». Inoltre la delegazione della Federazione africana football (Caf) che risponde di quando accaduto, protesta: «Il regolamento è molto chiaro: le squadre devono spostarsi solo in aereo» ha detto Souleymane Habuba, direttore comunicazione della Caf. Il governo dell’Angola, frattanto, ha promesso di fare tutto il possibile «per garantire la sicurezza dei giocatori e della manifestazione».   

Commenta Stampa
di Redaione
Riproduzione riservata ©