Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Attentato al Presidente dell'Inguscetia, è grave


Attentato al Presidente dell'Inguscetia, è grave
22/06/2009, 11:06

Questa mattina un grave attentato ha colpito la Russia. Una potente esplosione (causata, secondo le stime, da almeno 70 chilogrammi di esplosivo) ha investito la macchina in cui passava il presidente filorusso Iunus-Bek Ievkurov, responsabile della Repubblica di Inguscetia, confinante con la Cecenia. Secondo le prime ricostruzioni, si sarebbe trattato di un attentato kamikaze. L'esplosuivo sarebbe stato piazzato dentro una autovettira, il cui guidatore si sarebbe fatto saltare in aria, rovesciando ed incendiando diverse automobili, compresa la Mercedes presidenziale, che tuttavia ha parzialmente retto. Iekurov è stato portato immediatamente in ospedale, dove è stato sottoposto ad una operazione chirurgica; al termine della quale i medici hanno detto che non è in pericolo di vita. Probabilmente verrà presto portato a Mosca, come ordinato dal Presidente russo Medvedev.
Tuttavia nell'esplosione sono morte anche 5 persone e altre 4 sono rimaste ferite. La Russia ha decretato anche lo Stato d'allerta delle proprie truppe in Cecenia, regione confinante con l'Inguscetia.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©