Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Strage anche a sud del Paese, 11 civili uccisi

Attentato in Afghanistan, ucciso militare italiano


Attentato in Afghanistan, ucciso militare italiano
02/07/2011, 09:07

KANDAHAR – Un mezzo militare italiano,  nei pressi del villaggio di Caghaz, a 16 chilometri ad Ovest di Bakwa,   è rimasto coinvolto questa mattina dall'esplosione di un ordigno posizionato lungo la strada. Nell'esplosione è rimasto ucciso un militare italiano.  Ferito alla gamba anche un altro  militare italiano , che non sarebbe in pericolo di vita come affermano   dallo Stato maggiore della Difesa.  L'attentato ai danni della pattuglia italiana si è verificato nel distretto di Farah. Altra strage nel sud dell’Afghanistan. Nell’area di confine con il Pakistan a  Zabula, nella provincia di Ghazni, un minibus mentre era in viaggio è stato colpito da una violenta esplosione di  un ordigno che ha ucciso cinque uomini, quattro donne e due bambini che erano a bordo, tutti membri della stessa famiglia.  Sempre più  spesso gli attacchi dei talebani fanno vittime tra i civili. L'Onu ha stimato che lo scorso anno ne sono stati uccisi 2.777, il numero più alto dall'inizio della guerra nel 2001. La guerra in Afghanistan  ebbe inizio nell’ottobre dello stesso anno , poco dopo gli attentati dell'11 settembre negli Stati Uniti, le forze statunitensi e britanniche (assieme ad altri alleati) invasero l'Afghanistan per neutralizzare le forze di al-Qaida e rovesciare il regime dei Talebani che controllava il paese ed offriva protezione a Osama bin Laden. Il 20 settembre 2001, il Presidente George W. Bush comunicò al regime talebano un ultimatum per consegnare Osama bin Laden e i leader di al-Qaida presenti nel paese. I talebani richiesero delle prove sul collegamento tra bin Laden agli attentati e, se tali prove potevano garantire un processo, essi offrivano di gestire il medesimo in una Corte Islamica. Il 7 ottobre 2001 iniziò ufficialmente l'invasione delle forze statunitensi e britanniche, che condussero bombardamenti aerei prima di iniziare la campagna terrestre.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©