Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

ATTENTATO IN CINA: ARRESTATI 18 TERRORISTI


ATTENTATO IN CINA: ARRESTATI 18 TERRORISTI
05/08/2008, 12:08

La polizia cinese ha arrestato 18 terroristi stranieri nella provincia dello Xinjiang, teatro dell'attentato che ieri ha causato la morte di 16 poliziotti. Posti di blocco sono stati istituiti e controlli a tappeto sono in corso in tutta la regione. Munizioni e testi inneggianti alla Guerra Santa sono stati rinvenuti all'interno del nascondiglio dei due attentatori, un tassista ed un verduraio di Kashgar, che sono stati tratti in arresto. Gli agenti hanno reso noto che gli esplosivi trovati sono simili a quelli trovati in un campo di addestramento dell'Etim, il Movimento Islamico del Turkestan Orientale, scoperto nel gennaio del 2007. Il giorno dopo l’attentato il Bocog – il Comitato organizzatore delle Olimpiadi di Pechino - ha assicurato oggi di essere in grado di “garantire la sicurezza” dei Giochi: “E’ già stato dispiegato un imponente sistema di sicurezza e siamo pronti a far fronte a qualsiasi genere di minaccia”- ha dichiarato il portavoce Sun Weide. L’Etim, movimento collegato ad Al Qaeda, al quale in un primo momento la polizia aveva ricondotto l’attentato, ha dichiarato la propria estraneità in merito a quanto accaduto. Weide ha affermato che sono ancora in corso le indagini per chiarire se l’attacco, non rivendicato, sia da ricondursi alle Olimpiadi che inizieranno venerdì prossimo, ma il portavoce del Bocog ha dichiarato comunque fuori pericolo lo svolgimento dei Giochi. Il professore Li Wei dell’Istituto per le relazioni internazionali, ha affermato tuttavia di ritenere “possibile” che altri attentati si verifichino in altre città della Cina. L’Etim è un movimento terrorista uighuro che ha compiuto attentati in Cina fino al 2000; alcuni dei suoi membri sono stati arrestati in Afghanistan nella guerra del 2001 e sono attualmente detenuti a Guantanamo. Per quanto riguarda le condizioni dell’inquinamento atmosferico, il Bocog si è mostrato fiducioso: “Pensiamo che le condizioni siano adatte per svolgere attività all’aperto, comprese quelle sportive” -  ha detto Weide, puntualizzando che livello di inquinamento è inferiore a 100, secondo i dati che il Bocog ha ricevuto dall’Ufficio meteorologico della capitale.
 

Commenta Stampa
di Francesca Pellino
Riproduzione riservata ©