Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Attentato in Turchia all’ambasciata Usa


Attentato in Turchia all’ambasciata Usa
01/02/2013, 16:42

ANKARA -  Attentato in Turchia all’ambasciata Usa, dove una forte esplosione, dovuta secondo le prime ricostruzioni a un terrorista suicida, ha colpito  un ingresso secondario della sede diplomatica americana,  facendo almeno due morti e diversi feriti, secondo quanto riferiscono i media turchi.

Almeno una delle due vittime è un addetto turco alla sicurezza dell'ambasciata, secondo la tv Ntv. L'esplosione ha divelto la porta dell'ingresso secondario dell'ambasciata, situata in una grande proprietà lungo l'Ataturk Boulevard, nel centro di Ankara, a poco distanza dalle sedi diplomatiche di Italia, Germania e Francia.  

Il probabile attentato interviene, tra l'altro, mentre è in corso il dispiegamento in Turchia di missili Patriot Nato forniti da Usa, Olanda e Germania, mentre resta alta la tensione tra Ankara e il Pkk.

Dopo l’attentato sono state rafforzate le misure di sicurezza dell'ambasciata italiana ad Ankara, e delle altre sedi diplomatiche situate vicino a quella americana.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©