Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Tra le vittime solo civili

Attentato suicida in Afghanistan, motobomba provoca 22 morti

L'obiettivo erano gli autisti Nato

Attentato suicida in Afghanistan, motobomba provoca 22 morti
06/06/2012, 09:06

Un violento attentato ha colpito questa mattina la città afghana meridionale di Kandahar, ex roccaforte dei talebani. Secondo quanto ha riferito la polizia locale alla tv iraniana 'al-Alam', la deflagrazione ha provocato la morte di 21 persone e il ferimento di altre 22. L'attentato e' stato eseguito con una motobomba. Un kamikaze in motocicletta si è fatto saltare in aria in un parcheggio vicino a decine di camion con rifornimenti per la vicina base aerea della Nato. "Le vittime sono tutte civili, non c'e' neppure un militare", ha riferito il capo della polizia provinciale, il generale Abdul Raziq. Successivamente, Javid Faisl, portavoce del governo provinciale di Kandahar, ha precisato che l'attentato e' avvenuto in un mercato a qualche chilometro di distanza dalla Base aerea di Kandahar, utilizzata dalla Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf, sotto comando Nato). Il kamikaze si e' fatto esplodere in uno spiazzale dove erano radunati autisti e personale addetto al trasporto con autocarri di rifornimenti per la Nato.

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©