Dal mondo / Australia

Commenta Stampa

Australia: arrestate due persone accusate di aver appiccato gli incendi


Australia: arrestate due persone accusate di aver appiccato gli incendi
12/02/2009, 11:02

La polizia australiana ha fermato due persone accusate di aver deliberatamente appiccato il fuoco alla boscaglia che ha devastato il sudest del Paese provocando almeno 181 morti e 5.000 senzatetto.

Intanto è ancora vietato l'accesso a Marysville, dove si teme siano morte fino a 100 persone a causa degli incendi e i sopravvissuti non hanno avuto il permesso di rientrare in città, per evitare debbano assistere a scene traumatiche.

Il bilancio delle vittime nel peggior disastro legato al fuoco della storia australiana è stato fissato per il momento a 181 morti, ma potrebbe superare i 200, spiegano le autorità, aggiungendo che se i decessi di Marysville saranno confermati, il bilancio potrebbe raggiungere le 300 vittime.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©