Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

AUSTRALIA: SERIAL KILLER IN GALERA SI TAGLIA IL DITO E LO MANDA ALLA CORTE


AUSTRALIA: SERIAL KILLER IN GALERA SI TAGLIA IL DITO E LO MANDA ALLA CORTE
27/01/2009, 13:01

Ivan Milat è un nome noto in Australia. E' un serial killer che uccise all'inizio degli anni '90 sette autostoppisti stranieri, in sette diverse occasioni, accanendosi sui loro corpi (a seconda dei casi col fucile, ma anche col coltello o strangolate) per poi seppellirli frettolosamente nei boschi. Si è sempre professato innocente ma i giudici non l'hanno creduto e nel 1996 l'hanno condannato all'ergastolo. Da allora in diverse occasioni è arrivato ad ingoiare lamette o altri oggetti metallici. E questa volta, usando i coltelli di plastica seghettati che danno nelle carceri, si è tagliato il mignolo della mano sinistra, che ha poi infilato in una busta per mandarlo alla Corte che l'aveva condannato. Ma i poliziotti, accortisi della situazione, hanno ricoverato Milat in ospedale, tentando di riattaccargli il dito, ma ormai era tardi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©