Dal mondo / Australia

Commenta Stampa

30 ragazze abusate da 200 uomini ed intimidite

Australia: violenze ed abusi su marinaie di una nave da guerra


Australia: violenze ed abusi su marinaie di una nave da guerra
25/03/2010, 12:03

SIDNEY (AUSTRALIA) - Simon Brawn, comandante della nave rifornimenti HMAS Success, sta testimoniando su un serie di episodi di abusi sessuali avvenuti sulla sua nave sulle donne presenti. L'equipaggio della nave era formato da circa 200 uomini e 30 ragazze, le quali venivano continuamente sottoposte a molestie ed abusi. C'era un gruppo, chiamato "gli intoccabili", che stabiliva chi doveva essere la vittima, stabilendo anche una "taglia", espressa in punti, per chi riusciva ad avere rapporti sessuali con le marinaie, non importa se volontari o meno. Il punteggio saliva se la donna in questione era lesbica. Sono stati raccontati episodi di stupri avvenuti su un tavolo della sala mensa della nave o in un bar di Shangai, a cui le poverette non potevano ribellarsi. Infatti la catena di comando, per buona parte complice di questo sistema, bloccava qualsiasi possibilità per le marinaie di denunciare i fatti, le spaventava ed intimidiva, rendendole impossibile difendersi in qualsiasi maniera. Uno squarcio di verità si è aperto solo quando tre di queste, diventate ufficiali, hanno chiesto un colloquio ufficiale col comandante Brawn, raccontando tutto e scoperchiando il coperchio. A seguito di queste denunce tre marinai ed un ufficiale sono stati sospesi, ma il processo continua e non saranno gli unici a pagare le conseguenze dei loro atti.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati