Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Sono i soldi di un banchiere fuggito con soldi dei clienti

Austria: è caccia al tesoro da 5 milioni di euro


Austria: è caccia al tesoro da 5 milioni di euro
29/06/2010, 15:06

AUSTRIA - C'è un insolito affollamento di persone, in un boschetto vicino Kufstein, nel Tirolo austriaco. Tutte sono armate di pala e piccone e cercano un tesoro sepolto. Una cassa di oro dei pirati o di qualche brigante? No, più semplicemente 5 milioni di euro in contanti, seppelliti nel 2002 da un banchiere disonesto, che scappò con i soldi dei clienti. L'uomo è stato arrestato e condannato a 6 anni di reclusione, ma ha sempre negato di avere la disponibilità di quei soldi che - afferma - gli sono stati estorti dalla mafia italiana. Ma la banca non gli ha mai creduto e gli ha sguinzagliato dietro due detective privati, che ritengono di aver individuato la zona in cui i 5 milioni di euro sono stati seppelliti in casse d'acciaio. Si tratta di un'area di 15 ettari, all'interno di un bosco. Come controprova, c'è il fatto che un po' di tempo dopo essere uscito dal carcere, il banchiere pagò un creditore con 100 mila euro in contanti, in banconote da 500. Queste banconote erano umide, portavano su tracce di muffa e odoravano di marcio. Questo fa pensare che i soldi siano ancora sottoterra.
La notizia ovviamente ha scatenato una caccia al tesoro, visto che chi ritroverà quei soldi riceverà dalla banca 660 mila euro di ricompensa. Una cifra che ha contagiato molte persone e soprattutto che ha fatto accorrere troupe televisive ed inviati giornalistici. E gli albergatori della zona hanno anche cominciato ad offrire i "pacchetti turistici per la caccia al tesoro", con prezzi scontati, mentre i venditori di badili hanno notevolmente abbassato i prezzi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©