Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

AUSTRIA: IL PADRE-NONNO FRITZL TENTA DI VENDERE I VERBALI DEGLI INTERROGATORI


AUSTRIA: IL PADRE-NONNO FRITZL TENTA DI VENDERE I VERBALI DEGLI INTERROGATORI
23/12/2008, 10:12

Sarà fuori di testa o no, lo deciderà la Corte a partire da febbraio quando inizierà il processo; ma quello che è certo è che Johan Fritz, l'uomo che ha tenuto segregato la figlia Elizabeth per 24 anni, violentandola ripetutamente e avendo con lei sette bambini, di cui uno morto, non si fa molti scrupoli. E così, secondo quanto riferisce il quotidiano tedesco Stern, l'uomo - nonostante sia in carcere - ha tentato di vendere i verbali ad alcuni quotidiani scandalistici inglesi. Per farlo, si è avvalso dell'aiuto dell'avvocato, che ha raccolto i verbali, e di un amico nelle vesti di un intermediario. La richiesta economica era notevole: 4 milioni di euro. Ma erano necessari per ripianare i debiti, per oltre 3,5 milioni, che l'austriaco ha.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©